NLS E MTC PER IL TRATTAMENTO ENERGETICO DELLE DERMATOPATIE

neurodermite

 

Quasi tutte le malattie della pelle hanno una qualche relazione con la psiche. Come ci insegna ma Medicina Cinese, in particolare alcuni sentimenti quali la collera o la rivolta generano calore, vento ed umidità che possono scatenare già di per sé dermopatie oppure possono incrementare dermatiti già presenti.

Ad esempio gli eczemi endogeni quali dermatite atopica. Infatti in molte di queste bisogna considerare anche l’aspetto che viene dal Cuore e lo Shen col suo punto 7H.

Spesso di fronte a pruriti ed orticarie esacerbate da sentimenti di contrarietà e collera intervenendo sui punti: 8MP, 5K, 7H, 40BL, 65BL si ottengono riduzioni immediate dei sintomi.

La preoccupazione e la tristezza indebolendo il qi e lo yang determinano le patologie dermatologiche da freddo: orticaria a frigore, prurigo hiemalis, geloni, lupus pernio, ecc.

Gli stress psicoemotivi ledono lo yin ed il sangue sviluppano calore e vento e possono dare malattie croniche: lichen, neurodermite, orticaria cronica, psoriasi irritativa, ecc. Per lavorare sul sangue e sullo yin i punti: 3KI, 3LR, 6MP, 10SP, 4-7CV contribuiscono a rinforzare ma è necessario attuare un cambiamento dello stile di vita necessariamente meno stressante.

Spesso il Polmone che Comanda la pelle ed i peli, può dare luogo a dermatopatie in fase acuta: eritemi, pomfi orticarioidi, xerosi, rosacea, rinofima, orticaria, acne, spesso associate a problemi di milza.

 La milza infatti non tollera gli eccessi di umidità (shi) che danneggiano soprattutto il suo yang dando luogo ad eczemi (essudazione, vescicole, prurito).

Il Rene ha a che vedere con tutte le forme a carattere autoimmune o che comunque sono su base ereditaria: connettiviti, alopecie areate decalvanti, vitiligini con autoanticorpi, sindrome da anticorpi antifosfolipidi, ecc. Il vuoto di qi che indebolisce il Rene oltre che ereditario può essere influenzato dallo stress e dalla cattiva alimentazione o posture errate.

Il Fegato subisce la stasi del qi, cioè un vuoto dello yin, indotto da collera e rabbia repressa. Il vuoto yin dà luogo ad un eccesso secondario ed apparente di yang con liberazione prima di fuoco e poi di vento. Saranno presenti pruriti papuloso e vescicolari sulla zona scrotale, zona erpetica, vulvare; inoltre occhi rossi, vertigine, cefalea, sospiri, disforia., ansia, collera (anche repressa) epigastralgie, tremore alle mani e piedi.

Il Cuore, per un eccesso di fuoco, sempre secondario a vuoto di yin o di sangue, potrà dare: afte, lesioni eritematose, macule, spesso rosso vivo e peggiorano col calore. La punta della lingua sarà anch’essa rossa.

Avremo in questo caso: aftosi, flemmoni ed ascessi caldi, foruncoli, idrosadeniti. Molto efficaci sono i punti shu o yu del dorso, che controllano gli organi periferici e quindi anche la pelle.

LE ENERGIE PERVERSE

Il Calore

E’ di tipo Yang, sale e si porta sempre verso l’esterno.

Il calore esterno dà luogo a febbre elevata e bruciore, si trattano 11Lu e 45St o 4-11LI.

In caso di calore interno va trattata la causa: in caso di vuoto di yin, tonificandolo con i punti: 7K, 39GB, in caso di fuoco del cuore: 8H, 7-8PC; in caso di vuoto di sangue tonificare il sangue (6-10MP, 17BL, 43BL, 53BL, 20BL).

L’Umidità

Le lesioni saranno maggiormente nella parte inferiore del corpo e genitali con: bolle, edema ed erosioni secernenti pruriginose non attenuate dal grattamento. Potremo avere: psoriasi, dermatite seborroica.

Spesso si può avere anche umidità interna con turbe sia del TR che della Milza. Trattare il punto: 6 SP.

Se presente anche calore ed umidità: 34GB e 11L.

Se presente anche freddo-umidità: 4CV e 36St.

Se presente anche vento-umidità 12BL e 6TB.

La Secchezza

Le lesioni le troviamo spesso a livello del tronco e delle estremità. Saranno desquamazioni, fissurazioni, pelle rugosa, screpolature, ispessimento cutaneo e lieve prurito.

I capelli appaiono fragili e secchi (spesso con doppie punte). Inoltre le feci saranno secche, le urine scarse, la gola, la lingua e la bocca arida. Avremo sia una secchezza esterna che una secchezza interna, forme ipercheratosiche e rupioidi o ostracee di psoriasi ed il prurito invernale idiopatico degli anziani. Si tratteranno prevalentemente i punti: 10Lu, 6Ki, 10St.

Il vento

 Si tratteranno i punti feng: 20GB, 16GV, 12BL, 17TB, 12IT, 31GB.

Il Vuoto del sangue è dovuto più spesso a patologie dei sentimenti o a turbe emotive persistenti, generano le cosiddette “orticarie da stress” a causa di un essiccamento della pelle contemporaneamente ad una fuga di vento calore il alto ed in periferia, danno luogo a: lesioni secche (lichen), spesse, desquamanti, a volte con esulcerazioni secondarie (psoriasi tipica, neurodermite).

Il Ristagno (stasi) di sangue o yuxue è dovuto ad un accumulo a livello della pelle, le lesioni saranno rosso-scuro, livide, tumefatte. Fra i sintomi generali palpitazione, insonnia, vertigini, spossatezza, difficoltà di respirazione, parestesie, estremità fredde. Per far circolare il sangue tratteremo i punti: 15-17-40BL e 7PC.

Le Impurità del sangue o Exue è dovuto a lesioni ad impronta purulenta ed eczematosa, quali: acne pustolosa, eczema catameniale, follicoliti mestruali. Inoltre potremo avere: dismenorrea, mestruo con grumi maleodoranti, tratteremo i punti: 10MP e 40BL.

La tecnologia OBERON-NLS (NON LINEAR SYSTEM) permette, in base alla patologia riscontrata di trattare i singoli punti di agopuntura energeticamente, quindi senza aghi, andando a stimolare i punti specifici in disfunzione cercando così il riequilibrio del meridiano.

La quasi totalità degli strumenti basati su tecnologia Quantum permette di correggere gli squilibri lavorando con le frequenze relative ai meridiani della medicina cinese.

In base a quanto esposto si può pensare di intervenire energeticamente sui singoli punti di agopuntura, in realtà per qualunque patologia, attraverso la funzione imprinting su acqua o altri supporti. L’acqua così imprintata conterrà così la frequenza di stimolo al riequilibrio per quel punto specifico.

A volte è necessario trattare, come descritto in precedenza, diversi punti contemporaneamente, per cui è importante individuare alla base della dermatite quali energie perverse stanno agendo e individuare il meridiano o i meridiani afflitti.

I sistemi quantici di ultima generazione sono in grado di effettuare una scansione sulla base della scala a 6 livelli di Fleindler, dei meridiani delle mani e dei piedi, oltre agli altri sistemi di analisi grafica (struttura-funzione), ecc, ma possono individuare le problematiche anche secondo la disciplina dell’EAV (Elettroagopuntura secondo Voll).

Questo screening preliminare può essere utile per individuare la situazione energetica dei meridiani e dei vasi di Voll anche senza disporre di una approfondita conoscenza in Eav, ma ci permette già di orientarci sul meridiano da trattare.

La lunga lista dei punti di agopuntura presenti nell’Etalon Acupuncture, ordinati secondo una classifica che va dal più necessario da stimolare al meno disequilibrato, tiene conto però di tutte le patologie riscontrate automaticamente dal dispositivo NLS.

Per trattare la patologia dermopatica che è di nostro interesse è quindi necessario individuare quale o, quali tra questi punti alterati è il responsabile della dermatite e agire solo sui punti incriminati.

 Bibliografia

http://www.shipov.com/science.html

http://www.nls-oberon.narod.ru/nondiagita.htm

http://www.heim-theory.com

Campi di Torsione

http://www.agopuntura.org/pubblicazioni/le-patologie-della-pelle-medicina-cinese